Seleziona una pagina

La storia

Il Castello di Decima era una fortificazione altomedievale che sorgeva al decimo miglio dell’antica via Laurentina, la strada romana che conduceva a Lavinio.

Gli scavi condotti a partire dal 1971 hanno rinvenuto una vasta necropoli dell’VIII-VII secolo a.C., riferibile ad un centro urbano identificato come ‘Politorium’ o ‘Tellenae’, in seguito nuovamente fortificato dai Romani come parte del sistema difensivo che proteggeva la città nel IV secolo a.C.

Il primo documento che fa menzione di un Castrum Pontis Decimi risale al 1081 e ne conferma il possesso al monastero di San Paolo; il Castello passò in seguito sotto il controllo del monastero di Sant’Alessio, poi dei Frangipane e del monastero di San Saba.

Nel Cinquecento divenne proprietà dell’ospedale di Santo Spirito e nel Settecento passò al cardinale Ludovico Maria Torriggiani, segretario di Stato di papa Clemente XIII, che lo ricostruì nelle forme attuali nel 1768.
La struttura è chiusa da quattro bracci, con ingresso merlato accompagnato da una torre. Al centro si trova un cortile interno, con una fontana circolare, sul quale si affaccia la piccola chiesa di Sant’Andrea Apostolo.

Castello Di Decima conserva ancora oggi il fascino del suo antico passato grazie ai numerosi reperti archeologici custoditi all’ interno, che lo rendono una location di particolare prestigio.

Social

Visit Us On Facebook

facebook      instagram

Copyright 2016 © Castello di Decima | Privacy Policy  – Cookie Policy| Designed by 4DRG


logo_nicolai2
     dimore-storiche-logo